Home / Oceania / Figi / Crociera alle isole Mamanuca e alle Yasawa meridionali: Captain Cook Cruises
Monuriki Island, Mamanuca, Figi. Autore e Copyright Marco Ramerini
Monuriki Island, Mamanuca, Figi. Autore e Copyright Marco Ramerini

Crociera alle isole Mamanuca e alle Yasawa meridionali: Captain Cook Cruises

Dopo aver effettuato la prima parte della crociera, quella che ci ha permesso di visitare le spettacolari isole Yasawa settentrionali, oggi ripartiamo da Port Denarau per continuare la nostra crociera alle isole Mamanuca e alle Yasawa meridionali. Per coloro che effettuano la crociera di 7 notti la Captain Cook Cruises offre un escursione a scelta tra 4 proposte durante la mattina che la nave sosta a Port Denarau. Vengono proposte le seguenti 4 escursioni: Factory Shopping Tour, Mud Pools, Zip Lining e Orchid Gardens. Tutte le escursioni per coloro che effettuano la crociera di 7 notti sono gratuite, ad eccezione della Zip Lining. Noi optiano per la escursione agli Orchid Gardens of the Sleeping Giant e non rimaniamo delusi. Vistiamo dei meravigliosi giardini con spettacolari fiori e piante, poi al termine ci viene offerto un ottimo cocktail rinfrescante a base di succhi tropicali.

Nel pomeriggio partiamo alla volta delle isole Mamanuca. La tappa di oggi è un banco di sabbia nel mezzo dell’oceano, l’isolotto di Nuku-I-Mana Cay. La marea è alta e l’isolotto è quasi completamente sommerso. Ci sono forti onde, ma sbarchiamo e facciamo un bagno. La mattina successiva, quella del secondo giorno di crociera, sbarchiamo nella spettacolare isola montuosa di Monu qui c’è una bella spiaggia di sabbia bianca che inviata alle passeggiate, davanti abbiamo l’isola di Yanuya, mentre a sud di Monu si trova Monuriki. Quest’ultima è l’isola dove è stato girato il famoso film “Cast Away” con Tom Hanks. Monuriki è caratterizzata da un triangolo di sabbia bianca che unisce l’isola con degli scogli antistanti, l’isola ha poi una piccola montagnola che la domina. Qui nidificano le tartarughe marine. Nel tardo pomeriggio visitiamo il villaggio dell’isola di Yanyua per assistere alla messa domenicale. La chiesa è metodista ed hanno un sistema molto strano di celebrare la messa con una predica infinita, ma i canti di chiesa sono molto belli.

Monuriki Island, Mamanuca, Figi. Autore e Copyright Marco Ramerini.

Monuriki Island, Mamanuca, Figi. Autore e Copyright Marco Ramerini.

Il terzo giorno visitiamo le spettacolari Sacred Islands, le isole dove, secondo la tradizione, sono sbarcati i primi figiani. Secondo i più recenti studi sembra che i primi abitanti delle Figi siano qui giunti circa 3.500 anni fa. Le spiagge qui sono molto belle e il mare è tra i più belli delle Figi. Ci fermiamo nella  spiaggia dell’isola di Navadra che fronteggia la bella Vanua Levu. Nel pomeriggio ci trasferiamo nella montuosa isola di Waya nel villaggio di Yalobi dove i bambini della scuola ci offrono un meraviglioso spettacolo di canti e danze. Poi fraternizziamo con i bambini che sono incuriositi e ci tempestano di domande sul luogo da dove veniamo. Ci chiedono di indicare la nostra nazione nella grande mappa del mondo alla parete esterna della scuola e poi vogliono ascoltare il nostro inno nazionale, lo cantiamo volentieri, poi noi gli chiediamo di cantarci l’inno delle Figi. Nel tardo pomeriggio partecipo al trekking che ci permette di raggiungere un punto panoramico che domina il villaggio e parte dell’isola. Stasera è l’ultima sera della crociera, l’equipaggio ci delizia con un bello spettacolo di canti e danze.

La mattina del giorno successivo la nave arriva a Port Denarau e ci prepariamo per lo sbarco. L’equipaggio ci saluta con il canto dell’Isa Lei, il canto di addio delle Figi, molto bello e emozionante. L’esperienza con Captain Cook Cruise è stata molto bella, l’equipaggio è veramente fenomenale, molto amichevole e professionale allo stesso tempo. In poco tempo conoscevamo tutti e siamo diventati amici di tutti. La crociera è ben organizzata in tutti i dettagli, ricca di attività, permette di vedere e vivere ogni aspetto delle isole. Molto interessanti e coinvolgenti anche le visite ai villaggi e alle scuole che permettono di conoscere gli abitanti e di portare direttamente a loro i benefici di un turismo non invadente e regolamentato. I figiani sono davvero una popolazione accogliente e aperta, ed hanno sempre un sorriso per tutti. Coloro che lavorano per la Captain Cook Cruises rispecchiano a pieno questa caratteristica degli abitanti delle Figi. Una crociera certamente da consigliare.

banner
Close
Seguiteci su Facebook
Restate informati su Guida Viaggi