Home / America del Nord / Stati Uniti / Arizona / Canyon de Chelly: natura e indiani Anasazi

Canyon de Chelly: natura e indiani Anasazi

Il Canyon de Chelly National Monument si trova nel nord-est dell’Arizona nella riserva degli Indiani Navajos. L’ingresso del parco è situato nei pressi della cittadina di Chinle. Il territorio attorno al canyon è monotono, piatto e desertico. Ma una volta arrivati, inaspettatamente, il deserto mostra due profondi canyon di una bellezza che rivaleggia con il Grand Canyon. Ma ancora più importanti sono le tante rovine indiane Anasazi. Qui ci sono oltre 700 siti di petroglifi che si trovano lungo le pareti del canyon. Alcune di tali opere risalgono fino a duemila anni fa e riflettono l’importanza di quest’area negli ultimi duemila anni.

Il parco, che poi in realtà è formato da due distinti canyons, il Canyon de Chelly e il Canyon del Muerto, si trova ad un altezza che varia tra i 1.700 e i 2.100 metri. I canyons hanno una profondità che in alcuni punti supera i 300 metri, essi sono stati scavati nell’altipiano di Defiance (Defiance Plateau) dal Rio de Chelly e dal Rio del Muerto.

Due strade costeggiano i due canyons e permettono la vista sulle gole e su alcune delle rovine indiane. Alcuni sentieri portano alle attrazioni più interessanti. Da visitare sono senz’altro la White House Ruin, l’Antelope House e la spettacolare Spider Rock, una roccia alta 250 metri che s’innalza alla confluenza tra due gole.

INFORMAZIONI UTILI

Il centro abitato più vicino al canyon è la piccola cittadina di Chinle che si trova proprio all’ingresso del canyon.

Orario del Visitor Center: Aperto tutti i giorni dalle 8:00 alle 17:00. Chiuso per Natale.

Le due strade, North e South Rim Drives e il sentiero White House Trail restano aperti per tutto l’anno.

Biglietti: L’ingresso è gratuito.

– Canyon de Chelly clima: quando andare

Canyon de Chelly attrazioni turistiche: cosa vedere

La pagina del National Park Service sul canyon.

banner