Home / America del Nord / Stati Uniti / Arizona / Arizona: deserti e paesaggi spettacolari
Saguaro National Park, Arizona, Stati Uniti. Author Saguaro Pictures. Licensed under the Creative Commons Attribution
Saguaro National Park, Arizona, Stati Uniti. Author Saguaro Pictures

Arizona: deserti e paesaggi spettacolari

L’Arizona (Grand Canyon State) è uno stato degli Stati Uniti sud-occidentali, che confina a sud con il Messico, a ovest con la California e il Nevada, a nord con lo Utah, a est con il New Mexico.

La città di Phoenix è la capitale dell’Arizona, le altre principali città sono Scottsdale, Glendale, Mesa e Tempe che si trovano tutte nell’area attorno alla capitale, mentre tra i centri abitati fuori dall’area metropolitana di Phoenix troviamo Tucson e Flagstaff.

Il territorio dell’Arizona, in gran parte arido e semi-desertico, presenta una grande varietà di paesaggi, è geograficamente distinto in tre aree definite: verso sud-ovest si trova il deserto di Sonora, uno dei deserti più estesi e più caldi del Nord America; a sud-est e nella zona centrale si estendono le ultime propaggini dell’altopiano messicano; nella zona settentrionale troviamo l’altopiano del Colorado, che presenta un altezza media di 1.200 – 2.200 metri, caratterizzato dalla presenza di profondi canyons, tra cui il celebre Grand Canyon del fiume Colorado.

Mappa dell'Arizona. Courtesy of the University of Texas Libraries, The University of Texas at Austin

Mappa dell’Arizona

A sud-ovest l’altopiano del Colorado è chiuso dal Mogollon Rim, una scarpata rocciosa di arenaria e calcare. A sud del Grand Canyon s’innalzano le San Francisco Peaks, dove si trova l’Humphreys Peak (3.851 metri), la montagna più alta dell’Arizona.

I principali fiumi sono il Gila, il Little Colorado e soprattutto il Colorado. A causa dell’aridità del territorio, lungo il corso dei fiumi sono state costruite numerose dighe, che creano vasti laghi artificiali, tra questi il Lake Powell, il Lake Mead, il Lake Mohave e il Lake Havasu.

Per quanto riguarda l’economia dello stato, l’agricoltura è possibile grazie alla presenza di questi bacini lacustri artificiali, si coltivano cotone, frutta, agrumi; diffuso è l’allevamento di ovini e bovini.

Notevoli sono le risorse del sottosuolo, si estraggono rame, piombo, zinco, uranio, oro e argento. Importante l’industria specialmente nei settori meccanico, elettronico, aerospaziale e dell’alta tecnologia. Grande sviluppo ha avuto il turismo per la presenza di luoghi di notevole interesse paesaggistico e di numerose vestigia delle antiche civiltà indiane.

Saguaro National Park, Arizona, Stati Uniti. Author Saguaro Pictures. Licensed under the Creative Commons Attribution

Saguaro National Park, Arizona, Stati Uniti. Author Saguaro Pictures

L’Arizona fu esplorata fin dal XVI secolo dagli spagnoli. Alla fine del XVII secolo i gesuiti fondarono alcune missioni nel sud del paese, successivamente furono fondati alcuni presidios tra i quali Tubac nel 1752 e Tucson nel 1775. Il territorio dell’Arizona passato al Messico nel 1821, fu ceduto agli Stati Uniti nel 1848, al termine della guerra tra i due paesi.

Arizona attrazioni turistiche.

Arizona Clima.

  • Superficie: 295.254 kmq. (6° stato per grandezza degli Stati Uniti d’America)
  • Popolazione: 6.166.000 (agg. 2006) (Bianchi 75.5%, Amerindi 5.0%, Neri 3.1%; Asiatici 1.8%. Gli Ispanici (classificati in diversi tipi razziali) sono il 25.3%. Dati 2000).
  • Capitale: Phoenix.
  • Lingue: La lingua ufficiale è l’Inglese (parlato come prima lingua dal 72,5% della popolazione). Lo spagnolo è parlato come prima lingua dal 21,5% della popolazione, il Navajo dall’1,5% (Dati 2005).
  • Religione: Cristiana 71% (Cattolica Romana (25%), Evangelica (23%), Protestante (17%), Mormone (4%), Testimoni di Geova (1%)), Ebraica (1%), Buddista (1%).
  • Fuso orario: nella maggior parte dello stato: (UTC-7); nel territorio della Nazione Navajo (UTC-7; Estate: UTC-6).
banner