Home / Oceania / Australia / Alice Springs: una città intrisa di cultura aborigena

Alice Springs: una città intrisa di cultura aborigena

Alice Springs è una cittadina dei Territori del Nord australiani situata nel centro del continente australiano. La città sitrova lungo il fiume Todd, che è spesso asciutto, a ridosso delle montagne del MacDonnell Range, a 1.500 chilometri a nord di Adelaide, e a 1.500 chilometri a sud di Darwin. Nel 1862 l’esploratore John McDouall Stuart, passò da qui a capo di una spedizione durante il suo terzo e finale tentativo di attraversare il centro dell’Australia, fino alla costa settentrionale.

La città si sviluppò nel 1872 con la costruzione della Overland Telegraph Line tra Adelaide e Darwin. Un decennio più tardi (1887), nella piana di Arltunga, situata a 100 chilometri a est, fu scoperto l’oro. Questa scoperta causò un grande sviluppo per la città. Poi nel 1929 fu completata la costruzione della linea ferroviaria fino ad Adelaide.

La città in origine era chiamata Stuart, in onore dell’esploratore John McDouall Stuart. Alice Springs era invece il nome dato alla prima stazione del telegrafo, del piccolo insediamento europeo di Stuart nell’Australia centrale. Ma il 31 agosto 1933 il paese di Stuart fu ufficialmente rinominato Alice Springs.

Oggi la sua popolazione è di oltre 23 mila abitanti (2016 censimento). Questo rende Alice Springs il secondo più grande insediamento del Territorio del Nord. In questa città gli aborigeni australiani costituiscono circa il 18% della popolazione.

COSA VISITARE VICINO AD ALICE SPRINGS

L’Alice Springs Desert Park introduce il visitatore all’originale ambiente del deserto australiano, qui potete vedere gli animali tipici del deserto: canguri, emu, serpenti, uccelli, pesci ecc.

Attorno alla città si trovano i MacDonnel Ranges, una lunga serie di catene montuose situate ad est e ad ovest della città. Queste montagne sono formate da creste parallele e contengono pozze d’acqua, gole spettacolari e una ricca fauna animale. Le formazioni rocciose custodiscono anche dipinti aborigeni e sono importanti nella tradizione culturale degli aborigeni australiani.

STADLEY CHASM

Situato a 50 km da Alice Springs, nei West MacDonnell Ranges, Standley Chasm è una gola di arenaria scavata dalle inondazioni. Questa erosione ha portato alla formazione di un canyon profondo 80 metri. Un sentiero permette di accedere al canyon dove si possono vedere alcuni esempi di fauna selvatica, tra cui uccelli e wallabies.

SIMPSONS GAP

Il Simpson Gap si trova nei West MacDonnell Ranges a soli 20 km a ovest di Alice Springs. Il luogo fu così chiamato dal geometra McMinn nel 1871, quando egli esplorava i percorsi possibili per la Overland Telegraph Line. Anche a Simpsons Gap c’è possibilità di vedere i wallabies delle rocce.

Il clima di Alice Springs.

banner