Home / Africa / Ruanda / Ruanda: laghi, altopiani, vulcani e gorilla
Ruanda. Author Joachim Huber. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike
Ruanda. Author Joachim Huber

Ruanda: laghi, altopiani, vulcani e gorilla

Il Ruanda (Republika y’u Rwanda; République Rwandaise; Republic of Rwanda), è una repubblica presidenziale dell’Africa centrale, che ha per capitale Kigali. Ex colonia tedesca e poi belga, confina a nord con l’Uganda, a ovest con la Repubblica Democratica del Congo, a sud col Burundi e a est con la Tanzania. Il Ruanda si trova nel cuore dell’Africa equatoriale (tra -1° e -3° a sud dell’equatore), nella regione Grandi Laghi lungo la Rift Valley, è un paese in gran parte montuoso, dominato da un altopiano centrale che ha un’altitudine media di 1 700 metri, a ovest, verso il confine con la Repubblica Democratica del Congo e l’Uganda, l’altopiano s’innalza a formare la catena vulcanica dei Monti Virunga, qui si trova la montagna più alta del paese, il vulcano Karisimbi, che raggiunge i 4.507 metri.

A sud-ovest dei Monti Virunga, lungo il confine con la Repubblica Democratica del Congo, si trova, il Lago Kivu (2.700 kmq), posto ad una altezza di 1.460 metri sul livello del mare, a sud del lago scorre il fiume Ruzizi, la cui valle situata a 950 metri sul livello del mare, è il punto più basso del paese.

Nella zona orientale del Ruanda, verso il confine con la Tanzania, l’altopiano si abbassa a formare una zona punteggiata da laghi, qui, lungo il confine con la Tanzania scorre il fiume Kagera, una delle sorgenti del Nilo. Le foreste sono concentrate sui versanti dei monti Virunga e nell’area circostante il lago Kivu.

Mappa del Ruanda

Mappa del Ruanda

Il Ruanda è uno tra i più poveri e densamente popolati paesi dell’Africa, la situazione, già critica, è stata poi aggravata dalla devastante guerra civile tra Hutu e Tutsi che, nel 1994, ha provocato circa 1.000.000 di morti.

L’economia del paese è principalmente agricola, vi vengono prodotti patate, batate, miglio, manioca, sorgo, mais, fagioli, frumento, piselli, tè, caffè, tabacco, arachidi. Non molte sono le risorse minerarie, vi si trovano giacimenti di stagno, tungsteno, oro e tantalite. Importante è l’allevamento, principalmente di ovini, bovini, caprini e volatili, poco rilevante la pesca praticata nelle acque del Lago Kivu.

  • Superficie: 26.338 kmq (Arativo 44,6%, Prati e Pascoli 26,6%, Foreste e Boschi 9,5%, Incolto e Improduttivo 19,3%)
  • Popolazione: 9.900.000 (agg. 2007) Hutu 84%, Tutsi 15%, Twa (Pigmei) 1%.
  • Capitale: Kigali.
  • Lingue: Lingue ufficiali sono il Kinyarwanda, il Francese e l’Inglese.
  • Religione: Cristiana 80% (Cattolica 56%, Protestante 24%), Animista 15%, Musulmana 5%.
  • Moneta: Franco del Ruanda (RWF)
  • Fuso orario: +1 ora dell’Italia (stessa ora quando in Italia è in vigore l’ora legale). UTC +2 ore.
banner
Close
Seguiteci su Facebook
Restate informati su Guida Viaggi