Home / America del Sud / Argentina / Penisola di Valdés, il paradiso dei mammiferi marini: leoni marini, elefanti marini, otarie, orche e balene
Il paesaggio semi-desertico della Penisola Valdés, Argentina. Autore e Copyright Marco Ramerini
Il paesaggio semi-desertico della Penisola Valdés, Argentina. Autore e Copyright Marco Ramerini

Penisola di Valdés, il paradiso dei mammiferi marini: leoni marini, elefanti marini, otarie, orche e balene

Lungo la costa dell’Argentina quasi a metà strada tra Buenos Aires e la Terra del Fuoco si trova una grande penisola dalla forma quadrangolare che è unita al resto del paese da uno stretto istmo: l’istmo Carlos Ameghino. Questa penisola, la Penisola di Valdés, si estende su oltre 3.600 kmq, è formata da un territorio semi-desertico ed è una riserva naturale di rilevanza mondiale per la conservazione dei mammiferi marini. Qui si trovano grandi colonie di animali dove si riproducono otarie, leoni e elefanti marini.

Nelle acque antistanti la penisola, tra giugno e dicembre, vengono a riprodursi balenottere, megattere e balene. Mentre le orche vengono qui per cacciare elefanti e leoni marini. Le orche adottano qui un ingegnosa tattica di caccia che consiste, durante l’alta marea, nell’avvicinarsi il più possibile alla riva tramite le onde e attaccare nell’acqua bassa le prede ignare della loro presenza. Nell’interno della penisola vivono animali come il rhea (o nandù, un uccello simile allo struzzo e all’emù), il marà (conosciuto anche come lepre della Patagonia) e il guanaco (animale simile al lama). Proprio per queste sue peculiarità naturali nel 1999 la Penisola di Valdés è stata inserita dall’UNESCO tra i siti argentini del patrimonio mondiale dell’umanità.

Mattia a Punta Norte, Penisola Valdes, Argentina. Autore e Copyright Marco Ramerini

Mattia a Punta Norte, Penisola Valdes, Argentina. Autore e Copyright Marco Ramerini

La base d’ingresso per la penisola è la città portuale di Puerto Madryn che si trova a circa 50 km a sud-ovest dell’istmo che connette la penisola con la terraferma. L’unico centro abitato di questa penisola è la località turistica di Puerto Pirámides, piccolo insediamento di circa 500 abitanti, chiamato così per le formazioni rocciose piramidali che si trovano nei suoi dintorni. Al di fuori di Puerto Pirámides si trovano solo una trentina di fattorie che hanno come attività principale l’allevamento di pecore.

Le coste della penisola sono caratterizzate da spiagge, scogliere e banchi di scogli affioranti. Le coste sono bagnate a nord dalle acque del golfo di San José e del golfo di San Matias, a sud dal golfo Nuevo e a est dall’oceano Atlantico. Questa pluralità di correnti e ambienti marini favorisce la formazione di una gran varietà e diversità di flora e fauna che fa della penisola di Valdés uno dei luoghi più interessanti al mondo per osservare la natura in tutti i suoi aspetti.

Punta Pirámide, Penisola Valdés, Argentina. Autore e Copyright Marco Ramerini

Punta Pirámide, Penisola Valdés, Argentina. Autore e Copyright Marco Ramerini

Al centro dell’istmo, all’ingresso della penisola si trova l’interessante centro visite (Centro de Visitantes Istmo Carlos Ameghino) dove è possibile documentarsi su quello che c’è da vedere nella penisola e dove troverete informazioni sulla storia, sulla fauna e sulla flora della zona. Non lontano dal centro visitantes è la piccola isla de los Pajaros, l’isola non è visitabile, ma esistono postazioni fisse con binocoli da dove si possono ammirare gli uccelli che la popolano numerosi.

I luoghi più conosciuti della penisola sono quelli dove si trovano grandi colonie di mammiferi marini. All’estremità settentrionale della penisola, a Punta Norte, si trova un importante colonia di leoni marini e elefanti marini, questo è anche il punto dove le orche attaccano con l’alta marea gli animali della colonia cercando di catturarne alcuni con l’aiuto delle onde. Il periodo migliore per vederle è quello tra febbraio e maggio condizione essenziale è che ci sia l’alta marea.

Marà o Lepre della Patagonia, Penisola Valdés, Argentina. Autore e Copyright Marco Ramerini

Marà o Lepre della Patagonia, Penisola Valdés, Argentina. Autore e Copyright Marco Ramerini

A metà della costa atlantica della penisola un altro luogo da visitare è la Caleta Valdés, un bel tratto di costa dove si trova una piccola colonia di pinguini. Nella vicina Punta Cantor si trova una colonia di elefanti marini. Più a sud si arriva a Punta Delgada dov’è un altra grande colonia di elefanti marini. Nelle vicinanze di Puerto Pirámides un luogo da vedere è Punta Pirámide una costa con alte rupi a strapiombo sul mare dove si trova una colonia di leoni marini e uccelli marini e da dove è possibile osservare le balene.

banner
Close
Seguiteci su Facebook
Restate informati su Guida Viaggi