Home / America del Sud / Argentina / Parco Nazionale della Terra del Fuoco
Fin del Mundo, Baia di Lapatia, Parco Nazionale della Terra del Fuoco, Argentina. Autore e Copyright Marco Ramerini
Fin del Mundo, Baia di Lapatia, Parco Nazionale della Terra del Fuoco, Argentina. Autore e Copyright Marco Ramerini

Parco Nazionale della Terra del Fuoco

All’estremità meridionale dell’America del sud si trova una vasta isola selvaggia: l’Isla Grande de Tierra del Fuego in spagnolo, conosciuta più semplicemente come Terra del Fuoco in italiano. Quest’isola si estende su quasi 48.000 kmq e rappresenta la propaggine più meridionale dell’Argentina, mentre il territorio cileno si estende molto più a sud fino a Capo Horn. L’isola è separata dal continente americano dallo Stretto di Magellano ed è politicamente divisa tra Cile e Argentina. Oltre il 60% della superficie della Terra del Fuoco appartiene al Cile, mentre il restante 40% appartiene all’Argentina. Nell’isola si trovano montagne che arrivano a sfiorare i 2.500 metri d’altezza.

Sul fondo di una bella baia davanti al canale di Beagle e circondata da maestose montagne ammantate da neve si trova la cittadina argentina di Ushuaia. Ushuaia, che viene considerata come la città più meridionale del mondo, è caratterizzata da edifici con un architettura bizzarra. Situata nella parte meridionale della Terra del Fuoco tra il canale di Beagle e le ultime propaggini delle montagne delle Ande, Ushuaia è un concentrato di clima gelido, vento, mare scuro, pianura, montagne e neve. Ad occidente della città si trova uno spettacolare parco nazionale: il Parque nacional Tierra del Fuego (Parco Nazionale della Terra del Fuoco) istituito nel 1960. Il parco si estende per circa 630 kmq e confina con il recentemente istituito parco cileno di Yendegaia (Parque nacional Yendegaia) che a sua volta occupa oltre 1.100 kmq dell’isola. I due parchi comprendono tratti di costa incontaminata lungo il canale di Beagle, il Lago Roca e parte del Lago Fagnano e alcune catene montuose dell’interno.

Laguna Negra, Parco Nazionale della Terra del Fuoco, Argentina. Autore e Copyright Marco Ramerini

Laguna Negra, Parco Nazionale della Terra del Fuoco, Argentina. Autore e Copyright Marco Ramerini

Il paesaggio del territorio del parco è il risultato dell’erosione glaciale. Il parco è costellato di montagne, laghi glaciali e fiumi che formano valli profonde. Qui sono conservate vaste sezioni di foresta sub-antartica e un ricco ecosistema biologico. Solo una piccola area di soli 20 kmq all’estremità meridionale del parco è aperta al pubblico. Il resto del parco è una zona di riserva integrale “reserva estricta”. Il paesaggio vegetale del parco è molto suggestivo. Molto bello è il tratto di costa sul canale di Beagle dove la vegetazione boschiva arriva fino al mare.

L’ingresso del parco si trova a soli 11 km a ovest di Ushuaia. Lungo la strada che porta al lago Roca c’è un bel centro visitatori con annesso ristorante e punto panoramico sulla Laguna Negra. Nel parco c’è una bella rete di sentieri che si estendono per circa 40 km. Dopo l’ingresso al parco il primo bivio che si trova (a sinistra) è quello che porta alla Bahia Ensenada Zaratiegui, qui si trova il piccolo ufficio postale da dove potete spedire le vostre cartoline dalla Fine del Mondo (Correo del Fin del Mundo). Ma lo spettacolo più bello è quello della costa selvaggia ammantata da una vegetazione spettacolare che si spinge fino a lambire il mare. Ci sono alcuni bei sentieri da poter percorrere che vi permetteranno di osservare la magnifica natura locale. Davanti alla baia si staglia l’isla Redonda e poi l’ingresso della baia di Lapataia.

Bahia Ensenada Zaratiegui, Parco Nazionale della Terra del Fuoco, Argentina. Autore e Copyright Marco Ramerini

Bahia Ensenada Zaratiegui, Parco Nazionale della Terra del Fuoco, Argentina. Autore e Copyright Marco Ramerini

La tappa successiva è il Lago Roca, un lago glaciale che si estende tra Cile e Argentina. Il lago, che misura 11 km di lunghezza e circa 1,5 km di larghezza, è circondato dalle cime montuose dell’estremità meridionale delle Ande. Lungo la strada che conduce al lago si trova il Centro Visitatori del parco (Centro de Visitantes Alakush). Qui si trova un ristorante e un punto panoramico sulla Laguna Negra. Nella laguna Negra è possibile avvistare diverse specie di uccelli e altra fauna locale.

Proseguendo fino al termine della strada del parco si raggiunge nuovamente il mare in corrispondenza della Baia di Lapataia che si trova al termine della Ruta Nacional n°3. Dal parcheggio partono dei sentieri rialzati che permettono di raggiungere la Baia di Lapataia e il cosiddetto punto panoramico della Fin del Mundo. Sostate per alcuni minuti, osservate la natura che vi circonda e pensate a dove vi trovate… secondo il cartello esposto l’Alaska è a 17.848 km!

Il parco è raggiungibile anche tramite il famoso treno del Fin del Mundo, un trenino a vapore che attraversa parte del parco per circa 5 km. La stazione finale si trova in prossimità del bivio per Bahia Ensenada Zaratiegui.

Lago Roca, Parco Nazionale della Terra del Fuoco, Argentina. Autore e Copyright Marco Ramerini

Lago Roca, Parco Nazionale della Terra del Fuoco, Argentina. Autore e Copyright Marco Ramerini

banner
Close
Seguiteci su Facebook
Restate informati su Guida Viaggi