Home / Asia / Iran / Iran: l’antica Persia, culla di civiltà antichissime
Piazza Naqsh-e jahān, Esfahan, Iran. Autore Arad Mojtahedi. Licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike
Piazza Naqsh-e jahān, Esfahan, Iran. Autore Arad Mojtahedi

Iran: l’antica Persia, culla di civiltà antichissime

L’Iran (Jomhuri-ye Eslami-ye Irān) è una repubblica islamica dell’Asia Centrale con capitale Teheran, il paese confina a ovest con l’Iraq e la Turchia, a nord con l’Armenia, l’Azerbaigian e il Turkmenistan, a est con l’Afghanistan e il Pakistan, è bagnato a nord dal Mar Caspio, a sud dal golfo Persico e dal golfo di Oman. Amministrativamente l’Iran è suddiviso in 30 province (Teheran, Qom, Markazi, Qazvin, Gilan, Ardabil, Zanjan, Azarbaijan orientale, Azarbaijan occidentale, Kurdistan, Hamadan, Kermanshah, Ilam, Lorestan, Khuzestan, Chahar Mahal e Bakhtiari, Kohkiluyeh e Buyer Ahmad, Bushehr, Fars, Hormozgan, Sistan e Baluchistan, Kerman, Yazd, Esfahan, Semnan, Mazandaran, Golestan, Khorasan settentrionale, Razavi Khorasan, Khorasan meridionale).

Teheran è la capitale e la principale città del paese, altre città importanti sono Tabriz, Esfahan, Mashhad, Shiraz, Abadan, Bandar-Abbas, Rasht, Yazd, Kerman. Il territorio iraniano è in larga parte formato da montagne, nella parte centrale del paese, si estende l’altopiano Iraniano, alto in media oltre 1.000 metri, che è delimitato da due principali catene montuose che si diramano da nord-ovest.

L’altopiano è chiuso verso occidente dalla catena dei monti Zagros, che scorrono, per 1.500 km, da nord-ovest fino allo stretto di Hormuz. Le cime più alte della catena sono il Zard Kuh (4.548 metri) e il Monte Dena (4.359 metri).

Mappa dell'Iran

Mappa dell’Iran

A nord dell’altopiano, a ridosso delle sponde meridionali del Mar Caspio si trova la catena dei monti Elburz (Alborz), che si estende lungo un arco che dai confini con l’Azerbaijan arriva fino ai confini con il Turkmenistan, qui si trova la montagna più alta dell’Iran, il vulcano Damavand (5.604 metri). Proseguimento dei monti Elburz (Alborz), lungo la frontiera con il Turkmenistan, è la catena montuosa del Kopet-Dağ, che in Iran supera i 3.000 metri d’altezza.

Parte del territorio orientale del paese è formato da vaste zone desertiche come il Dasht-e Kavir (76.600 kmq), deserto di sale nel centro-nord del paese, e il Dasht-e Lut (51.800 kmq), deserto di roccia e sabbia posto a oriente.

Le scarse zone pianeggianti si trovano lungo la costa del Mar Caspio e nel Khuzestan, l’area a ridosso del corso dello Shatt al-Arab lungo il confine con l’Iraq. Oltre al Mar Caspio, l’Iran possiede diversi bacini lacustri salati, il più grande è il lago di Urmia (5.200 kmq), situato, nell’Azerbaigian occidentale, nel nord-ovest del paese.

L’Iran è ricco di giacimenti di petrolio e gas naturale, altre risorse del sottosuolo sono il carbone, il ferro, il piombo, la bauxite, lo zinco, il rame, il cromo, il manganese e l’uranio. Grande importanza hanno l’allevamento (ovini, caprini, bovini, asini, cammelli e bufali) e l’agricoltura (frumento, orzo, riso, cotone, tabacco, barbabietole, sesamo, datteri, tè, agrumi, frutta). Tra le industrie i settori più sviluppati sono quello tessile (lana, tappeti, stoffe), siderurgico, petrolchimico, chimico e della trasformazione dei prodotti agricoli.

  • Superficie: 1.648.175 kmq. (Arativo 11%, Prati e Pascoli 27%, Foreste e Boschi 7%, Incolto e Improduttivo 55%)
  • Popolazione: 71.200.000 (agg. 2007) (Persiani 51%, Azeri 24%, Gilaki e Mazandarani 8%, Curdi 7%, Arabi 3%, Baluchi 2%, Lurs 2%, Turkmeni 2%).
  • Capitale: Teheran.
  • Lingue: La lingua ufficiale è il Farsi (Persiano).
  • Religione: Musulmana 98% (Sciita 90%, Sunnita 8%).
  • Moneta: Rial Iraniano (IRR)
  • Fuso orario: +3,30 ore rispetto all’Italia (+2,30 ora quando in Italia è in vigore l’ora legale). UTC +3,30 ore.
banner
Close
Seguiteci su Facebook
Restate informati su Guida Viaggi