Home / Europa / Malta / Casa Rocca Piccola: una delle ultime nobili dimore ancora abitate di La Valletta
La sala da pranzo estiva, Casa Rocca Piccola, La Valletta, Malta
La sala da pranzo estiva, Casa Rocca Piccola, La Valletta, Malta

Casa Rocca Piccola: una delle ultime nobili dimore ancora abitate di La Valletta

Benvenuti a Casa Rocca Piccola! Una delle ultime nobili dimore di La Valletta.

Questa casa è abitata da un’antica famiglia maltese e la sua storia risale a 400 anni fa quando i Cavalieri di San Giovanni decidono di costruire una città tanto prestigiosa da rivaleggiare con le più belle capitali europee. La Valletta arricchisce le sue vie principali con molti bei palazzi mentre dei grandi bastioni la fortificarono intorno al XVI secolo. Il nome di questa dimora deriva dal primo proprietario, Don Pietro La Rocca, ammiraglio dell’Ordine Gerosolimitano della lingua d’Italia. Ciò che vi accingerete a visitare è una casa abitata da una famiglia maltese da più di 200 anni. Attualmente è la dimora del nono marchese de Piro e della sua famiglia che oltre ad essere barone del feudo di Budach è anche Cavaliere di Malta. La marchesa Frances, sua moglie, è di origine inglese.

Casa Rocca Piccola non è un museo ma, in un certo senso, è qualcosa di più. Può infatti essere interpretata come una testimonianza di una storia affascinante che inizia dalle fondamenta e continua nei due rifugi antiaerei risalenti alla seconda guerra mondiale e costruiti abilmente tra le rocce di Valletta.

L'archivio, Casa Rocca Piccola, La Valletta, Malta

L’archivio, Casa Rocca Piccola, La Valletta, Malta

Entrando potremo ammirare le varie stanze tra cui la Stanza Cinese, la cui attrazione speciale è la collezione di “Balsamini” della nonna nella bacheca Cinese. La Sala Grande è il luogo più alto della casa e contiene oggetti ritenuti i più antichi mobili maltesi databili intorno al XIV secolo. Le pareti solo ricoperte dai vari ritratti d’autore di Papi e membri della famiglia nobile eseguiti dai più grandi artisti dell’epoca come Antonio Favray e Francesco Zhara. In questo palazzo non può mancare la cappella dove sono presenti anche numerose reliquie, calici, pantofole papali ed altri esempi di memorabilia.

L’archivio de Piro è molto ricco di documenti e ricordi familiari. Nel gabinetto delle curiosità sono presenti diversi set di scacchi e il migliore è in avorio. Guardandolo meglio si nota che il re è cristiano e che la regina è senza corona. Nello studio, appeso sull’angolo, c’è un tradizionale orologio maltese molto antico segna le ore solo con un’unica lancetta. Questo particolare pezzo di orologeria necessita di essere caricato almeno tre volte al giorno. Le pareti della stanza di Porfido sono dipinte per dare l’illusione di essere ricoperte con seta lavata. Si chiama così perché i muri originariamente erano dipinti ad imitazione del marmo. Il soffitto è originale e risale a più di quattrocento anni fa. Gli strumenti chirurgici conservati nella vetrina del piccolo tavolo al centro della stanza blu sono unici nel loro genere e rappresentano i soli strumenti medici in argento del XVIII secolo sopravvissuti all’ospedale dei Cavalieri e risalenti al regno del Gran Maestro francese Manuel de Rohan Polduc.

Ingresso, Casa Rocca Piccola, La Valletta, Malta

Ingresso, Casa Rocca Piccola, La Valletta, Malta

La sala da pranzo estiva in origine era un terrazzo che si affacciava sul piccolo giardino. Insieme alla scalinata principale, rappresenta un bel esempio di art nouveau. Il tavolo è apparecchiato con argento, porcellane e merletti maltesi. Avrete anche l’opportunità di visitare i rifugi antiaerei: Valletta ed il vicino porto sono stati tra i luoghi più bombardati dell’Europa durante la seconda guerra mondiale. Nell’Aprile del 1942, più di 15 raid aerei al giorno hanno causato enormi devastazioni e gli abitanti di Valletta hanno trovato rifugio nei tunnel. Casa Rocca Piccola, grazie alle sue ampie proporzioni, ha due grossi pozzi che, durante la II guerra mondiale, vennero convertiti in rifugi antiaerei.

Una visita a Casa Rocca Piccola è quindi un’ottima opportunità per ammirare e conoscere una delle ultime nobili dimore di Valletta ancora abitate.

Scritto da Rebecca Sbabo.

Il Palazzo-museo Casa Rocca Piccola si trova in Republik Street nel centro storico di La Valletta (Malta) ed è visitabile tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 16 con l’esclusione della domenica e i giorni festivi. L’accesso al museo viene effettuato con visite guidate che si svolgono ogni ora. I prezzi per le visite guidate sono 9 € per gli adulti e di € 5 per gli studenti. I bambini sotto i 14 anni entrano gratuitamente.

banner
Close
Seguiteci su Facebook
Restate informati su Guida Viaggi